Contattaci: 071 7391071 - 338 8648197

Le Marche si tingono di Blu

Si è svolta il 12 maggio alle ore 11 presso la sede della Regione Lazio la cerimonia di consegna delle Bandiere Blu per l’anno 2015.

Le Marche si tingono di Blu.

Sono 17 le Bandiere Blu riconosciute alle località balneari della costa marchigiana.
La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, che dal 1987 (anno europeo dell’ambiente) viene assegnato annualmente in 48 paesi in tutto il mondo (inizialmente solo europei) con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’Onu con cui la FEE (Foundation for Environmental Education), che conduce il programma Bandiera Blu, ha sottoscritto un protocollo di partnership globale. La Bandiera Blu premia, dunque, le località turistiche balneari per qualità ambientale e gestione sostenibile del territorio.

Partendo dal Nord delle Marche, dunque, sono tutte riconferme: Pesaro, Gabicce, Marotta e Fano; Ancona con Portonovo, Sirolo e Numana; Civitanova Marche e Porto Potenza Picena; Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, Fermo e Pedaso; Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto.

Provincia di Ancona.

Senigallia quindi c’è tra le migliori spiagge e ufficiosamente anche per gli approdi. Scontate le nomine per Portonovo, Sirolo e Numana (citata anche per l’approdo turistico): da tempo abbonate all’ambito vessillo che ne fanno delle tre spiagge delle vere e proprie perle del Mare Adriatico. Menzione ad Ancona per il porticciolo turistico.

Provincia di Macerata.

Il litorale maceratese è il più piccolo rispetto a quelli delle altre province marchigiane. Ma, nel recente passato, è stato anche il più premiato dalle Bandiere Blu. Appena nel 2013, ein-plein per tutti i tre Comuni costieri. Quest’anno, come l’anno scorso, già assegnati i vessilli europei a Civitanova e Porto Potenza. Porto Recanati, come già nel 2014, è stata esclusa. E fino al 2013, era una delle città più insignite dalla Bandiera Blu. Purtroppo, però, è penalizzata dalla presenza di due fiumi (Musone e Potenza) ed è noto che la balneabilità, purtroppo, in corrispondenza dei fiumi è sempre negata. Intanto c’è grande soddisfazione più a sud, dove Porto Potenza e Civitanova hanno di nuovo conquistato la Bandiera Blu. Per Civitanova, in particolare, si tratta della dodicesima assegnazione. Conferme che non sono facili, come ha tenuto a sottolineare il vice sindaco Silenzi, perchè ogni anno i parametri diventano più selettivi. A Porto Potenza Picena i problemi principali sono legati all’erosione. Tremende le mareggiate invernali. Ma proprio quest’inverno sono stati effettuati lavori di riallineamento delle scogliere.

 

Ricordiamo che per otzz blue flag 100tenere questo prestigioso riconoscimento i Comuni devono rispettare alcuni indicatori come l’educazione ambientale e una corretta gestione del territorio, che comprende impianti di depurazione funzionanti, raccolta differenziata e riduzione dei rifiuti, cura dell’arredo urbano e delle spiagge, accesso al mare per tutti, senza barriere architettoniche e limitazioni.
L’obiettivo, quindi, è un turismo sempre più sostenibile, in cui la qualità dei servizi si accompagni al rispetto dell’ambiente.
Pertanto consigliamo vivamente i turisti che trascorreranno le loro vacanze nelle cittadine di mare del litorale marchigiano ad informarsi sulle modalità di funzionamento della raccolta differenziata.
Tutto questo per vivere e rispettare l’ambiente che ci circonda!!

News Gestione

I commenti sono chiusi.